Siamo sempre più poveri, per questo hanno vinto Di Maio e Salvini

 

La più grande arroganza (e insieme il più grande errore) del Partito Democratico è stata l’assoluta indifferenza verso un’analisi accurata e profonda della società italiana e dei suoi cambiamenti. Gli sarebbe bastato leggere i continui rapporti Istat, tanto per citare il più noto degli istituti di statistica, per capire che le loro poltrone erano certamente a rischio. E che non sarebbero stati loro a vincere. Invece hanno continuato a raccontare un’immagine di società italiana che non c’era, il lavoro in ripresa, le famiglie aiutate coi bonus, i magici 80 euro capaci, secondo loro, di risollevare le sorti di milioni di famiglie (quelle a cui sono andati, non tutte) e insieme del Paese. Qualcuno obietterà che, essendo al, governo, erano comunque forzati a sbandierare l’efficacia delle loro misure. Al contrario: sarebbe stato molto meglio per il Pd ammettere che purtroppo le loro misure erano insufficienti, che i risultati non erano stati raggiunti, che la società italiana vive ancora in uno stato di enorme sofferenza, peraltro destinato a crescere.

Continua qui. 

Rispondi